AGGIORNAMENTI 2015 SISTRI E MUD

 

 

 

 

 

 

 

 

In data 31 Dicembre 2014 e stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. 31 Dicembre 2014 n. 192 (milleproroghe), il quale, all’articolo 11, proroga di un ulteriore anno il regime del  “doppio binario”  in relazione alle scritture ambientali.

Di conseguenza sino al 31 dicembre 2015 continueranno ad applicarsi gli adempimenti e gli  obblighi di cui gli art. 188, 189, 190, e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche apportate D.Lgs. 205/2010, nonché le relative sanzioni.

Pertanto gli adempimenti che potranno essere sanzionati sono: la non corretta tenuta dei Registri di carico e scarico, dei formulari di identificazione rifiuti e della dichiarazione MUD.

E’ stata inoltre prorogata, ma solo sino al 1 febbraio 2015, l’applicazione delle sanzioni per mancata iscrizione o mancato versamento del contributo Sistri. Entro tale data, dunque, gli enti e le imprese iscritte al Sistri sono tenute a regolarizzare la propria posizione pagando il contributo per l’anno 2014.

Entro il 30 aprile 2015, salvo ulteriori novità, e’ dovuto il versamento del contributo SISTRI per l’annualità 2015.

Infine si informa che e ’ stato approvato un nuovo Modello di Dichiarazione Ambientale (MUD) (DPCM 17 dicembre 2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.299 del 27 dicembre  2014) che dovrà essere utilizzato per effettuare, entro il prossimo 30  aprile 2015, la dichiarazione ambientale riguardante i rifiuti gestiti nel corso dell’anno 2014.